Print this page

ASTRACON: il futuro a Villasanta

Written by  30 Mar 2008
Published in Notizie
Read 5928 times
La rassegna ASTRACON si svolge a Villasanta dal 18 al 20 aprile: in scena Nathan Never e Dark Resurrection, Frammenti di una rosa quantica e giochi di ruolo, Con gli occhi di domani e altri corti, il futuro a teatro con la Sentinella di Tangram e Antonio Syxty.

È appena calato il sipario sugli Ultracorti a Roma, dove il nostro Con gli occhi di domani ha guadagnato il secondo posto nei voti del pubblico (hey, grazie a chi ci ha votato!), che già si profila il prossimo appuntamento impedibile per chi ha “gli occhi nel futuro”: si svolge da venerdì 18 a domenica 20 aprile al cineteatro Astrolabio di Villasanta (tra Milano e Monza) ASTRACON, un viaggio a 360 gradi nella fantascienza italiana in cui la famiglia connettivista e noi di Posthuman a nostra volta saremo protagonisti a più riprese, insieme al prog rock dei Discanto, alla proiezione di Dark Resurrection, agli incontri con gli autori di Nathan Never e chi più ne ha più ne metta.

Senza starvi ad elencare l’intero programma della tre giorni (che tanto si trova QUI), vi ricordiamo brevemente solo i momenti che ci riguardano più da vicino, invitandovi a seguirci sulle rotte spaziali brianzole per scoprire tutto il resto.

Sabato 19, nel pomeriggio, si svolgerà la seconda NextCon, ossia gli “stati generali” del connettivismo, in cui è prevista una nuova presentazione di Frammenti di una rosa quantica, seconda antologia di racconti del movimento; al momento è ancora in fase di definizione la “rosa” di autori presenti, fra cui già ora si dà per certa quella di Mario e del suo Confiteor (di cui non è esclusa una replica della lettura drammatizzata presentata al Goganga e al Deepcon), insieme ad Alex Tonelli e Giovanni De Matteo. Vi aggiorneremo strada facendo sui nomi confermati.

La sera dello stesso giorno, una rassegna di sette cortometraggi tornerà ad ospitare Con gli occhi di domani, mentre proprio in questi giorni Mario e Walter già cominciano a confabulare a voce bassa della loro prossima produzione (su cui ancora vige il più impenetrabile mistero).

I corti vengono riproposti domenica per i ritardatari, come anche lo spettacolo di microteatro dei Tangram, che portano in scena il fantastico racconto La Sentinella di Fredric Brown, una performance di cui siamo davvero molto curiosi, essendo da anni fra i (peraltro numerosissimi) fan della fulminante short story.


articles_asino-tratto.jpg

Ma si parlerà di rapporti fra teatro e fantascienza anche con un'altra guest star: Antonio Syxty, direttore artistico del Teatro Litta di Milano e regista di Visioni di Solaris (di cui qui vedete un'inedita immagine ripresa e rielaborata da Mario e nel link una piccola fotogallery), introdotto da Mario offrirà un incontro-performance multimediale sulle dimensioni parallele esplorate dal suo lavoro.
Ciliegina su tanta torta, l’incontro sarà chiuso da un’anteprima del montaggio su cui Walter sta attualmente lavorando delle immagini riprese l’anno scorso proprio sul percorso scenico ideato da Syxty nelle viscere di Palazzo Litta.


Ancora domenica sera, perché non si dica poi che siamo autoreferenziali (!), vi segnaliamo il dibattito Oltre la singolarità, il postumanismo che ospiterà Alan Altieri (autore e sceneggiatore anche per Hollywood, oltre che curatore p.es. dell’antologia Anime Nere), il giornalista Paolo Attivissimo, Gabriele Rossi e Silvio Sosio di Robot su fantascienza e prospettive future della tecnologia: transumanisimo, postumanisimo, singolarità, connettività neurale e realtà aumentata.


Vi basta per accendere il vostro shuttle? Beh, pensate che questo è solo l’assaggio che più “sa di noi”…!
Ci vediamo a Villasanta, ologrammi.

 

Posthuman Staff

Last modified on Thursday, 24 April 2008 10:12
Rate this item
(0 votes)
Super User

Lo staff posthuman!

Website: www.posthuman.it
Website Security Test